La poesia e la carne, a cura di Fresa e Salari






 LA POESIA E LA CARNE

Tra il labirinto dei corpi e l'inizio della parola

A cura di Mario Fresa e Tiziano Salari

Edizioni La Vita Felice, Milano, 2009

pp. 248


ISBN/EAN 9788877992666





Sebastiano Aglieco, Corrado Bagnoli, Giorgio Bonacini, Luigi Cannillo, Silvio Endrighi, Marco Ercolani, Flavio Ermini, Gabriela Fantato, Gio Ferri, Mario Fresa, Marco Furia, Rubina Giorgi, Gilberto Isella, Raffaele Perrotta, Tiziano Salari, Enrica Salvaneschi, Adam Vaccaro: diciassette poeti s'interrogano sul rapporto tra poesia e conoscenza a partire dal fatto primario della carne e delle sue affezioni: amore, follia, morte. In questi saggi è in gioco qualcosa di più della poesia intesa come mezzo di consolazione o gioco linguistico, ma qualcosa come una nuova esperienza che obbliga a riformulare i rapporti tra verità e soggetto, verso un sapere di tipo nuovo. Un linguaggio del pensiero che si articoli al di fuori dei saperi costituiti, siano la filosofia, la letteratura o la scienza. Dischiusura di uno spazio di conoscenza esposto all'urto della nuda vita, luogo aperto di rifondazione di senso e d'identità.